Previous Next

IX NOTTE RE LA FOCALENZIA 2018


IX NOTTE RE LA FOCALENZIA 7-8 DICEMBRE 2018

Maggiori info su IX NOTTE RE LA FOCALENZIA 2018  

Notte re la Focalenzia - CASTELDIVINTOUR


SCOPRI I VINI DI CASTELFRANCI l'8 Dicembre

CLICCA QUI PER SCOPRIRE IL CASTELDIVINTO  

Associazioni Turistica


Pro Loco Castelfranci
Il nuovo biglietto da visita della Pro Loco nel mondo di internet

Presentazione del sito web  

   
Pro Loco Castelfranci - La Chiesa di San Nicola

La Chiesa di San Nicola

 Categoria: Il Territorio - La Chiesa di San Nicola  Commenti: 0

Le origini di questa Chiesa devono essere molto antiche, perché il nome della Chiesa appare sia nel documento del 1565 che in quello del 1699.
Nel primo documento si fa osservare che trattasi di Chiesa di "patronato Baronale"; nel secolo, viene mensionata per "la sacristia dove si tengono li paramenti per l'uso necessario et un calice con patina di argento".

Come la Chiesa di S. Pietro, anche questa fu luogo di sepoltura. Sotto il pavimento, esistono tuttora spazi destinati alla sepoltura, coperti da lastroni di pietra ed uno di questi raffigura lo stemma della famiglia baronale. La Chiesa era di proprietà baronale e sulla parete vi è una lapide la quale indica la sepoltura di un Brancia.

Gli Altari laterali recano iscrizioni in latino le quali tramandano i nomi di Brancia. Infatti la Feudataria Anna Brancia morì in Castelfranci il 19-2-1735 ed anche suo nipote, di nome Scipione, vi morì il 9-11-1770.

Notevoli in questa Chiesa, composta di una solo navata, sono i quattro Altari laterali. Pregevole, poi, per sculture e fregi marmorei si presenta l'Altare Maggiore, per la squisita composizione scultorea, supera il comune livello artigianale del tempo. Il Tabernacolo, sormontato da due Angeli con al centro la colomba di pace, è degno di essere ammirato. La Chiesa, come tutte le alte del paese, è stata ampliata in epoche successive.

 
Commenta articolo Leggi le linee guida per i commenti