Previous Next

Notte re la Focalenzia 7-8-9/12/2017


Nel centro storico di Castelfranci, lo spettacolo dei falò, stand gastronomici con piatti tipici, tanta musica dal vivo, artisti di strada e tanto vino di Castelfranci!

Associazioni Turistica


Pro Loco Castelfranci
Il nuovo biglietto da visita della Pro Loco nel mondo di internet

Presentazione del sito web  

Associazioni Turistica


Pro Loco Castelfranci
Il nuovo biglietto da visita della Pro Loco nel mondo di internet

Presentazione del sito web  

   
Pro Loco Castelfranci - Il mulino ex baronale

Il mulino ex baronale

 Categoria: Il Territorio - Il mulino ex baronale  Commenti: 0

Le prime nootizie storicamente attendibili sulla esistenza di un mulino baronale risalgono al 27 settembre 1575.
Viene ubicato nella parte bassa dell'abitato, nelle immediate vicinanza del fiume, lontano dall'abitato solamente quattro passi, intersecando la pubblica via.

Non presenta accorgimenti costruttivi degni di rilievo.

L'ingresso principale, chiuso da una porta ricavata con legno di quercia, viene reso ancora più imponente da un portale di petra squadrata che ne definisce i contorni.

Superato l'ingresso principale, chiuso con una porta realizzata con legno di quercia, si è introdotti in una stanza ampia e pavimentata al cui interno trovano sistemazione "le mole" e quant'altro occorre per il buon funzionamento del mulino. Accanto, poi, si trova la stanza della "balchiera" o "gualchiera" usata dai terrazzani per pestare e colorare i panni.

Nella parte bassa i borghigiani, utilizzando le acque che sgorgano dal terreno costruiscono una fontana detta La Fontana del Paradiso.

 
Commenta articolo Leggi le linee guida per i commenti